Sbronzo di Stanchezza

Presto dirottato alla guida
dalla solita alba insonne
la stanchezza scongiuri
con orde di musiche tribali
che non capisci cosa dicano
ma capisci cosa vogliono dire.

E ti riversano a mo’ di calzino
strappando prepotenti verità
come un conato di vomito
che ti butterà in quel posto
dove potrai urlare e dimenarti
dilagando senza contegno.

Sogno Ricorrente

Corro forte senza fiatone
in un mondo buio,
immersivo, privo d’azione.

Il mio capo senza tregua
a sinistra e poi a destra
nel frenetico “guarda bene”
in una jungla fiorente
di crocevia di vetro
lucidati alla perfezione.

E sghignazzo all’idea
dell’immagine buffa
della gaffe più comune.
Temuta dai più
che a differenza mia
ancora hanno il lume.

Nodi

Dannazione ai nodi
che con ste dita poco sottili
fatico sempre a districare
a sciogliere, a lasciar andare.

E poi si creano d’improvviso
così, che manco te n’accorgi
mentre allacciando le scarpe
nella fretta un passaggio sbagli.

Come quando pettini deciso
convinto dall’acqua
che bagnati tra i capelli
non possano far male.

Bus Stop

Cento, mille, quindici, nove
quante persone su questo
pullman potremo portare
che un posto a sedere
sian disposte a lasciare
se ad un certo punto
il viaggio dovrà finire.

Ciao, puoi salire
ti accolgo
con un sorriso o un bacio
una stretta di mano
o un abbraccio.
Alcuni posti sono assegnati
Altri da assegnare

Scegline uno libero
e se non lo trovi
ti esorto a meglio guardare
che quasi sempre
quando andavo a scuola
nella fila in fondo
uno non si faceva vedere.

Ritornare a Volare

Rattrista il ricordo sorridente
della testa tra le nuvole
propensione ormai nascosta
nei cavilli di una vita adulta.

Che non sa più volare
su banchi scarabocchiati
costruire imperi
su coperte scozzesi
trasformare finestre semiaperte
in portali spazio temporali.

In cui vorrei affacciarmi
e sbirciando
vedere come si faceva.

Eredità Manuale

Vi rivedo nei miei gesti
che vi donano forma
dando un senso eterno
alla vostra esistenza
per me.

Espressioni e modi
vi distinguono nitidi
alcuni fragorosi
altri più sommessi

come le vostre risate
che mi strappano un sorriso
ed annodano la gola.

Son cresciuto con voi.
E con voi
cresco ancora.

Imprinting

Sono
una stratificazione di ricordi
di esperienze vissute e condivise
fossili dell’anima
come imprinting affettivo
a lungo termine
distintivo.

Vivo
nell’impossibilità di dimenticare
persone vissute e condivise
tasselli indelebili
come tessere d’un puzzle
allo specchio note
col mio nome.

Luna Piena

Stasera inafferrabile
questa luna.
Mi rende felice
che con un paio d’occhi
solo
la si possa cogliere
con tutta la malinconia
e l’eleganza.

Nessuna condivisione artificiale
solo
la speranza che qualcuno
a sua volta
la stia ammirando
così romantica
insieme a te.