Connessioni

Non si vedono
ma son così forti
queste connessioni
che tagliano
il tempo e lo spazio
trapassano
le ambizioni e le opportunità
sbriciolano
la volontà

e mano a mano
il tuo stomaco si fa spazio
e la tua vista che s’espande
rade al suolo colline e montagne
e galoppa sulle pianure.

le scarpe scricchiolano
mentre le chiavi in tasca accompagnano
e tu non sai
se vorresti continuasse
o che d’improvviso finisse.

Bollicine notturne

Stanotte formicolava.

Mi solleticava frizzante,

sparsa e piacevole.

L’insonnia felice

insegna

quanto la mente

il corpo soggioghi.

Luminarie di idee

offuscano difficoltà,

carnevale stellato

del pessimista cronico.

L’ossigeno vitale,

irruento scansa

la depressa cancrena.

Ed ora

traduco rivivendo

speranzoso

di rivivere leggendo.

Genti

Popoli e nazioni,

stirpi e famiglie,

patrizi e plebei.

Affacciato alla linea del tempo

ne scorgi la miscellanea.

Le piazze gremite,

gioiose

e le spade tratte.

Contenitori di ideali

e di idee.

Fiumi in piena 

sfidanti la gravità che,

a volte 

confluiscono nel mare,

spesso

risalgono controcorrente.

Nessuna celebrità

ne nomi illustri

eppur della storia

la vera anima.