Mondo a Metà

in un mondo a metà
lento e veloce
da fuori
tutto gira com’era

ma qui dentro
desertica
questa spugna
che vorrei gettare
non pulisce ne asciuga

e mi sono impegnato
a fare e a non fare
memore

che in matematica
qualche punto
lo prendevi anche
col risultato sbagliato.

Deriva

Stellata la deriva.
Intervallata da sonni
durante risvegli indesiderati
da cordoni ombelicali tagliati.

Trascinamento coatto,
lento.

La Barca ruota attorno a lei,
senza bussola.
E se la terra fosse piatta
allungherei lo sguardo
cercando
la fine del mare.

Patente di Vita

36 anni di scuola
mi han insegnato
giusto qualche segnale.

Qui si guida da subito.
Per il foglio rosa
nessuna anzianità richiesta.

Come un Bla bla car
offri e ricevi passaggi,
mentre
chilometro per chilometro
aumentano
le pagine del libro dei quiz.

Le mappe cambian
ad ogni tua virata
dalla route 66
al ponte Morandi.

Con una nuova canzone
la radio ti rende felice
arriva un WhatsApp
un bagliore


il tonfo sordo.

in questo libro
lo STOP
sta in fondo.



L’asse di battuta

Tutto nasce così,

tutto muore così.

Una partenza con qualche passo di avvio

che metta a proprio agio.

Overture alla rincorsa perfetta,

trampolino di lancio

proteso verso lo stacco.

Le scommesse sono aperte;

Il piede convoglia l’energia cinetica,

sull’asse lampeggia la scritta “welcome”.

l’All-in unica puntata possibile,

non resta che vedere il volo.

Quel che è fatto è fatto,

d’ora in poi regna l’equilibrio

le azioni precedenti esplodono

come mine al rellenty,

all’atterraggio

pronte ad abbracciarti.