Identità indefinita

Fiocchi candidi casualmente cadono, sfiorano la coda del toro di legno.

Comode poltroncine rosse, ma non abbastanza per farti stare tranquillo.

Vedi la campana ammaccata? chissà dov’era prima di essere trapiantata,

chissà se prima aveva mai sentito quella gelida sensazione.

 

Stai evadendo da questo contesto a te ostile e pensi a chi realmente sei…

Opacs, fonti secondarie, colloquio con banca mediolalum,

ti piace farlo mentre qualcuno parla degli argomenti più disparati e lo fai da sempre.

 

Da piccolo giocavi a Dig Dug e non avresti mai immaginato che crescendo ne saresti stato protagonista nella vita reale.

Scava, scava, qui si parla di raccolta di documentazione e tu…

tu dovresti esserne maestro!

 

Chi ha deciso che doveva essere la campana e non il toro di legno a godere delle carezze dei fiocchi disordinati,

domande inutili in uno scenario male organizzato.

 

Stai evadendo da questo contesto a te ostile e pensi a chi realmente sei…

Prima dicono di non stare in ansia e poi parlano di scadenze e tempi brevi, contraddizioni.

Sweating bullets, so cosa voleva dire chi l’ha scritto….

non credi sia ora di trovare il forziere?

 

Chissà dove sarà finito il mio Atari,

chissà se sarò ancora capace di giocare a Dig Dug.

 

E poi torna il sole, a scaldare la campana, ad illuminare il toro e a riportarti sulla poltroncina rossa….

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...